Harlem

 

Harlem è il più grande e famoso centro di vita arte e cultura afro-americana negli Stati Uniti. Il quartiere si trova nella parte alta di Manhattan, delimitato a Est dal fiume di Harlem, a West da Morningside Heights e da St. Nicholas Terrace, dalla 110th St. alla 168th. St..

Originariamente fondata dagli olandesi nel 1650,  prende il nome dalla città olandese di Harleem, Harlem era abitata da contadini che  gestivano  diverse fattorie. Nel corso dei secoli 18 e 19, questa  bellissima zona  attrasse  sia  agricoltori che signori e ricchi mercanti e si iniziarono a costruire residenze di campagna. Dall’inizio del 20° secolo, gli afro-americani cominciarono a migrare dagli stati del sud al nord del paese e si stabilirono ad Harlem  anche per gli affitti bassi che il  quartiere offriva soprattutto  a causa del crollo del mercato immobiliare dell’epoca.
Durante il 1920 Harlem è stato il centro del movimento culturale nero, noto come il Rinascimento di Harlem. Ancora oggi si può apprezzare l’influenza della cultura afro-americana nel quartiere. Luoghi importanti da visitare sono: Mount Morris Historic District, Apollo Theater,  Striver’s Row, la Abyssinian  Baptist  e la strada principale, la famosa 125th Street.

La città, i governi statali e federali, così come istituzioni privati, hanno investito centinaia di milioni di dollari in Harlem (vedi il progetto della Columbia University), la popolazione è in aumento come  sono in aumento i valori immobiliari.

Questo è sicuramente uno dei  quartiere da visitare, assistere ai famosi  Cori Gospel e vedere i famosi Jazz Clubs. .Il Cotton Club è stato uno dei  più famosi club  di Harlem durante e dopo l’epoca del proibizionismo. Anche se artisti famosi come Duke Ellington e Cab Calloway si esibivano  spesso al club, agli  afro-americani era negata l’entrata.

 

Per approfondire la conoscenza di Harlem  vi consiglio:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *