Grand Central Terminal

 

La Grand Central Terminal fu voluta da Cornelius Vanderbilt nel 1869, quando  attraverso audaci manovre finanziarie si era impadronito di tutte le linee  ferroviarie di New York. La stazione disegnata da John B. Snook venne costruita tra il 1869 e il 1871 e si stendeva dalla Quarta Avenue (ora Park Ave) e la 42nd St. e fu chiamata Grand Central Depot. Nel 1903 lo studio degli architetti Reed & Stem vinsero la competizione per la progettazione della nuova stazione  e  più avanti l’altra grande impresa  Warren & Wetmore entrò a far parte del progetto. La Stazione copre tre blocchi della città, dalla 42nd alla 45th St. tra Vanderbilt e Madison Ave, resta la più grande stazione al mondo per numero di binari e banchine.

La miglior vista della facciata la si può avere da Park Ave, tre grandi finestre ad arco incorniciate da colonne che ricordano trionfali archi di città antiche. Jules-Flix Coutan creò il gruppo di sculture che circondano l’orologio, un grande esempio di Tiffany in vetro, posto sopra le finestre  e circondato da tre sculture che raffigurano Ercole (l’energia  fisica), Mercurio (commercio) e Minerva (l’energia intellettuale). Sotto l’orologio si erige il bronzo raffigurante Cornelius Vanderbilt.   L’atrio, stupendamente restaurato nel 1994, resta di una bellezza incredibile, in mezzo  sopra l’ufficio informazioni, fa mostra il famoso Orologio a quattro facce, immortalato in tantissimi film, ognuna della facce in opale, stimato  per un valore di oltre 20 milioni di dollari. Dietro alla Main Waiting Room  si trova il famoso Main Concourse dove si può ammirare il soffitto a volta, decorato con le costellazioni zodiacali, disegnato da Whitney Warren, Paul Helleu e Charles Basing.

L’area che circonda la Grand Central Station è chiamata il territorio dei Vanderbilt.

Cornelius Vanderbilt (1794-1877) di origini Olandesi, creò il suo impero  marittimo e ferroviario nel  corso del 19 secolo e lo rese uno degli uomini più ricchi del mondo. La famiglia Vanderbilt dominò durante la leggendaria Gilded Age” i discendenti di Cornelius sono stati tra i più importanti mercanti e mecenati della vita americana e di tutto il mondo e usarono le proprie ricchezze per costruire palazzi magnifici.

Con il  Tour a Piedi Midtown Manhattan: La Classica, avrete modo di fare una visita guidata in italiano, nei luoghi che hanno forgiato il materiale e l’immaginario del mondo: le strade, i grattacieli, i parchi, i locali, i teatri più celebri della Grande Mela raccontati dalla vostra Guida.

  •  Broadway, Times Square, Central Park
  •  Grand Central Terminal
  •  Empire State Building
  •  Flatiron
  •  New York Public Library
  •  Bryant Park
  •  5th Avenue
  •  Rockefeller Center

2 thoughts on “Grand Central Terminal

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *