Brooklyn Bridge

Brooklyn Bridge

PONTE DI BROOKLYN

Il Ponte di Brooklyn, Brooklyn Bridge,  è uno dei più celebri Monumenti Storici di New York, certamente il ponte più conosciuto e più amato della città. L’accesso pedonale al ponte (sul lato di Manhattan) si trova appena fuori City Hall Park, sul lato di Brooklyn invece  si accede attraverso la scala  che  si trova in Prospect Street, a Dumbo.
La Boardwalk  (passaggio pedonale, sopra la carreggiata ) è divisa in piste ciclabili e pedonali. perche’ non approfittate di un Tour in Bicicletta!

Storia del Ponte di Brooklyn

Storia del Ponte di Brooklyn:

Il Ponte di Brooklyn è stato uno dei primi ponti costruiti  con l’acciaio e  in quel periodo  era il ponte sospeso più lungo al mondo. (Oggi è al posto 66). Il ponte fu inaugurato il 25 Maggio del  1883 dopo una costruzione di circa 14 anni che vide impiegati  più di 4000 lavoratori edili e con un costo di circa 15 milioni di dollari,  senza dubbio fu  uno dei più grandi progetti realizzati durante quel periodo a New York.
Il ponte è in acciaio e granito, i fili d’acciaio  sono fissati alle torri situate alle estremità del ponte alte ben 276 ft.(85mt).

Prima della sua costruzione chi voleva attraversare l’ East River si serviva del Fulton Ferry, ma ben presto divenne inadeguato, soprattutto con lo sviluppo industriale che inizio’ a meta’ del 19 secolo. Subito dopo la Guerra Civile, si comincio’ sempre  più a spingere per un ponte che potesse sopportare la quanità di merci e persone  che attraversavano il fiume giornalmente. Nel 1876 due leader del partito democratico di Brooklyn inaugurarono  il movimento per la creazione di un ponte, al movimento parteciparono nomi famosi e facoltosi e scelsero il loro ingegnere, il brillante John A. Roebling, divenuto famoso per altri progetti eseguiti negli US, tra cui il ponte sospeso di Cincinnati.

Brooklyn Bridge – Black & White
NewYork-Welcome.NET

Il progetto innovativo di Roebling, come le sospensioni con  i cavi d’acciaio e le fondamenta sott’acqua   si dimostrarono molto pericolosi e molti furono gli operai che morirono durante la lavorazione, lo stesso Roebling non riuscì a vedere il suo progetto finito poiché a seguito di uno spaventoso incidente contrasse il tetano e mori’ due settimane dopo di una morte straziante. Il progetto fu allora seguito dal figlio Washington Roebling.

Ponte di Broooklyn: lo sapevate che…

Due delle caratteristiche più importanti del ponte di Brooklyn non sono visibili

e si trovano in fondo al letto del fiume. Sono due giganteschi cassoni che Rebling uso’ per le fondamenta. Queste gigantesche scatole furono prima riempite di aria per farle galleggiare e posizionarle nel punto esatto, una volta posizionate  vennero caricate delle pesanti pietre che le portarono giù  fino al letto del fiume. Con un sistema di tunnel a tenuta stagna venivano mandati giù gli operai che dovevano scavare il fango del letto fino a trovare la roccia attorno ai due cassoni. Ci vollero ben 8 mesi e mezzo per posizionarli e alla fine vennero riempiti di cemento e formarono le fondamenta del ponte.  Gli operai che parteciparono agli scavi e che lavoravano con aria compressa  furono presto  soggetti a disturbi gravi, alcuni casi anche di morte, lo stesso Roebling ne fu colpito e sviluppo’ una malattia nervosa che lo lascio’ lontano dai lavori per alcuni anni.

Altrettanto brillante fu il metodo usato per l’incordatura dei cavi, due giganteschi anelli d’acciaio furono appesi alle torri formando quattro archi e gli operai, con bobine di cavo, venivano trasportati con dei piccoli veicoli  avanti e indietro, fino a che tutti i cavi furono posizionati. A distanza di quasi 150 anni il ponte è ancora una delle vie di trasporto più importanti della città di New York, circa 150.000 macchine lo attraversano tutti i giorni assieme a molti pedoni. Per ben due volte è stato un’importante via di evacuazione della città, la prima l’11 settembre del  2001 e poi ancora nel 2003 a seguito del grosso  blackout.
Una visita al ponte di Brooklyn è obbligatoria per ammirare lo splendido Skyline di Manhattan da quello che è considerato uno dei punti più belli.

Restauro del  Ponte di Brooklyn

L’ultimo grosso restauro al Ponte e’ iniziato nel 2015 e terminato nel 2016… e’ costato oltre $600 milioni

Rooftop a Brooklyn

La vista sul Ponte di Brooklyn e la Baia di New York

Da dove ammirare il Ponte di Brooklyn:

E se avete voglia di gustarvi il tramonto e lo Skyline di Manhattan che piano piano si illumina vi consigliamo il Rooftop del 1 Hotel Brooklyn Bridge… guardate il video!

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *